2° Campionato Italiano a Squadre

(1980-1981)

.

C.S. Dopolavoro Comunale di Bologna Campione d'Italia

 

I CAMPIONI D' ITALIA  da sinistra a destra (le note in tabella si riferiscono al 1981):

Pierluigi Pecci, Capitano, CM FSI e CM ASIGC   

Valerio Conti, Maestro FSI e Maestro ASIGC 

Claudio Pantaleoni, Maestro FSI

Maurizio Tirabassi, CM FSI e CM ASIGC

..

La fortunata squadra di Pierluigi Pecci, Capitano sfortunato.

 

Dopo la grande sorpresa della 1ª edizione, vinta da una squadra di esordienti, spetta alla squadra bolognese ristabilire le gerarchie. Due Candidati Maestri e due Maestri a formare una squadra che non poteva che partire tra le favorite; Una squadra "studiata", voluta e messa in piedi da Pierluigi Pecci, 25enne bolognese laureando in legge. Rivedendo oggi quei nomi, si capisce ancor di più quanto fosse azzeccata la formazione. In 1ª scacchiera il M°FSI Claudio Pantaleoni di S.Lazzaro di Savena (BO), che onorerà l'impegno con un ottimo 7½ su 8; negli anni seguenti arriverà anche al titolo di Maestro ASIGC. In seconda scacchiera Valerio Conti, non considerato nel punteggio di squadra perché in 3ª e 4ª scacchiera Pecci e Tirabassi ottennero il 100% dei punti. E' comunque chiaro che, con i suoi 6 punti su 8, anche lui contribuì a frenare la corsa di qualche squadra avversaria. A parziale giustificazione del 2ª scacchiera, bisogna dire che in quello stesso anno il giocatore era impegnato nella Finale del Campionato Italiano Assoluto individuale. Anzi, togliamo pure il "parziale", perché Conti quel campionato lo vinse, diventando così il 31° Campione Italiano. A 23 anni Campione Italiano a Squadre, a 24 Campione Italiano Assoluto. Davvero niente male per il nostro studente di Fisica (si stava laureando presso l'Università di Bologna). A tavolino aveva conseguito il titolo di Maestro FSI nell'aprile 1978 a Catanzaro. Attualmente è Maestro Internazionale ICCF, titolo ratificato nel 1997 (Congresso di Buenos Aires).  La 4ª scacchiera era affidata a Maurizio Tirabassi, impiegato nella Banca Popolare dell'Emilia a Carpi (MO). Pensate un po' che squadra "indovinata", vista oggi sembra messa su da un veggente. Mentre Conti vinceva la finale del 31°Campionato, Tirabassi vinceva le Semifinali del 33°, e tre anni dopo, nel 1984, sarebbe diventato anche lui Campione Italiano Assoluto! (Titolo poi bissato nel 1987). 

.

.

Per Tirabassi penso non servano altre parole, sappiamo tutti che oggi è uno dei più forti GM dell'ASIGC, con un punteggio ELO stabilmente situato lassù, dove osano le aquile. A tavolino è Maestro FIDE, ma già nel 1982 aveva ottenuto la prima norma di M° FSI vincendo il torneo di San Bartolomeo a Mare, per poi confermarla a Caorle e ad Imperia, sempre nello stesso anno.  Certo, una considerazione da fare è che ad inizio torneo, in fondo in fondo, non era poi una squadra di così grande esperienza, perché tre su quattro (Pantaleoni, Tirabassi e Pecci) giocavano per corrispondenza solo da 2 anni, e Conti da 5, ma la classe era tanta. 

Dopo aver illustrato tutte le fortune della squadra, come dei singoli, i titoli internazionali, i campionati vinti per corrispondenza ed i tornei a tavolino, non si può che provare un immenso dispiacere quando giunge il momento di dover scrivere del suo sfortunato capitano.  Chi segue la "vita" ASIGC tramite il nostro sito, ricorderà l'annuncio di morte apparso verso la fine del 2001. La perdita prematura della sorella in un drammatico incidente stradale, poi quella di entrambi i genitori, il desiderio legittimo, a 46 anni, di cambiar vita radicalmente, con la decisione, di certo favorita dal fatto di non essere sposato, di andare a vivere a Cuba. E ce l'aveva fatta l'avvocato Pierluigi Pecci, era tutto pronto, mancavano pochi insignificanti particolari da sistemare. Probabilmente, tra le altre cose, era tornato un'ultima volta in Italia anche per vendere la moto, quella maledetta moto che ha spezzato i suoi sogni contro un camion, lungo le strade bolognesi. 

Riposa in pace Capitano, come vedi non ti abbiamo dimenticato, questa sia pur piccola pagina di storia è tutta dedicata a te. 

 

Classifica finale  (C = Capitano)  -  tra parentesi ed il punteggio scartato del 4°giocatore

1. Dopolav.Com. Bologna: Claudio Pantaleoni, Valerio Conti, Pierluigi Pecci (C), Maurizio Tirabassi

23½ su 24

2. M.Botvinnik Napoli: Mario Cocozza (C), Bruno Menale, Antonio Cocozza, Giuseppe Menale

22½

3. Arci Perrotti B Napoli: Giampiero Marturano (C), Pietro Donisi, Francesco De Rosa, Alberto Gallifuoco

22

4. A.S.Napoletana A: Claudio Gatto (C), Giuseppe Crispino, Biagio Bascetta, Corrado Ficco

21½

5. Marina Montesilvano S.: Claudio Tonelli (C), Lorenzo Calamosca, Sergio Panella, Angelo Spada

21

6. FIAT C.A.S.: Massimo Settis, Mauro Bigando, Marco Alemanni, Aldo Di Meo (C)

20½ (6)

7. AISE Napoli: Vincenzo Saporito, Roberto Davide (C), Francesco Trani, Marco Caressa

20½ (4½)

8. G.S.Albese: Giacomo Fissore, Giorgio Degiorgis (C), Silvio Giordanino, Alessandro Pettini

20 (5½)

9. Lo Stallo Roma: Giuseppe Baruffaldi (C), Domenico Tavernese, Antonio Foschini, Aldo Bucarelli

20 (3½)

10. Alfa Omega Bari : Tommaso Carpinelli (C), Giovambattista Rizzo, Alberto Pontecorvo, Michele De Giglio

19½ (5+3,90)

11. ARCI 5ª Dim. B Napoli: Alfredo Ceratto (C), Giovanni Avolio, Letterio Rota, Luigi La Regione

19½ (5+3,80)

12. C.S. Est Ticino: Ennio Poretti (C), Gianni Garini, Donato Guerrini, Graziano Ottolini

19½ (4½)

13. A. Nimzowitsch S.Venerina: Michele Busà (C), Salvatore Marano, Lucio Andò, Carmelo Russo

19½ (2)

14. A.S. Trevigiana: Giuseppe Fornari, Giovanni Gobitti, Giorgio Pasqualin, Alessandro Miotto (C)

19

15. C.S.Aurora Torino:Pierfranco Tosonotti, Roberto Bosetti (C), Paolo Villasco, Alessandro Bonamino

18 (4½)

16. G.S. Picciorana: Luigi Del Dotto (C), Daniele Giusti, Pietro Franceschini, Franco Picone

18 (2)

17. G.S. Arzignano: Adolfo Sonzogno (C), Claudio Fiscato, Luciano Fiscato, Pietro Fazio

17 (1)

18. C.S. Tortona: Roberto Marucchi (C), Piero Bensi, Giorgio Parodi, Aldo Cairo

17 (0)

19. S.G.B.C.Messina: Salvatore Cappadona, Pippo Grasso (C), Umberto Cappadona, Piero Siracusano

16½ (0+3,90)

20. C.Filologigo Milanese: Marco Iudicello, Alfonso Urbano, Franco Spazzi, Placido Iudicello (C)

16½ (0+2,25)

seguono: 21.Tigrotti Bologna, 22.Rutese, 23.Karl Schlechter Asti, 24.Massese, 25.5ªdimensione A Napoli, 26.ARCI Moglianese A.Nimzowitsch, 27.Pesaroscacchi, 28.Capablanca A Roma, 29.C.S.Palermitano B, 30.La Scacchiera Reggio Emilia, 31/36.C.Nani Como, AISE Roma 1, Roman Green C.T., Lupi della Sila, Tavo, Radio Hertz Scacchi, 37.Riviera dei Fiori, 38/41.Capablanca B, Vanzaghellese, Valsessera, Bovisa Scacchi, 42/43.Mamboclub Torino, Assicurazioni Generali Trieste, 44/47.Sezione Sperimentale Cellulosa Carta e Fibre Tessili Monza, C.ARCI Perrotti A Napoli., Pisascacchi, Roma Sud-Ovest, 48.Eureka!, 49.Banca d'America e d'Italia Milano, 50.C.Perugino degli Scacchi, 51.C.S.P.Morphy Bari, 52.C.S.Palermitano A, 53.C.S. S.Maria Roma, 54/55.S.S.Crescenzago, V.Castaldi Pontedera, 56/57.Club Amici del Gazebo Torino, P.Trifunovic Roma, 58/59.C.S. INPS Roma, A.S.Romana, 60/61.C.S.Asti, ATAM Ferrara, 62/63.ARCI Roma 4, AISE Roma2, 64.C.R.Unione ed Amicizia Banca Naz.Lavoro.

Cl

1ª scacchiera

pt

2ª scacchiera

pt

3ª scacchiera

pt

4ª scacchiera

pt

Mario Cocozza  8

Giuseppe Crispino

7½

Pierluigi Pecci

8

Maurizio Tirabassi

8

Vincenzo Saporito

Domenico Tavernese

7½

Antonio Cocozza

7½

Angelo Spada

8

Claudio Pantaleoni 

Antonio Attanasio

 7½

Lucio Andò

Alberto Gallifuoco

8

Giampiero Marturano  7½

Salvatore Cassibba

 7½

Donato Guerrini

 7

Corrado Picco

 7½

.

Come eravamo

www.asigc.it 

M.Sampieri  3-1-2003